webmanager

Forlì-Bologna… vista da Bologna

Italian Softball League Nessun commento

Non riesce alla formazione Bolognese il doppio successo nella trasferta in terra romagnola, dopo essersi aggiudicata gara 1 con il punteggio di 4 a 0, scivolano nella seconda vinta dal Fiorini Forlì con il punteggio di 5 a 0.

Nel primo incontro è sufficiente Johana Gomez, anche se apparsa non al 100% con solo 3 strike-outs ottenuti contro le 5 valide concesse, a tenere a freno la formazione Romagnola che sulla pedana di lancio presentava Mara Papucci costretta a capitolare nel 3° inning quando Sabrina Del Mastio volava a punto sulla volata di sacrificio di Johana Gomez. Il raddoppio nel 5° inning con Laura Bruno alla sua prima valida in ISL spinta a punto dai singoli di Sabrina Del Mastio, Yaicey Sojo e Monica Pedrazzi. Il punteggio si fissava sul 4 a 0 finale nel corso del sesto attacco con i punti di Veronica Casella e Sabrina Del Mastio su un singolo a destra di Stephanie Ray. Di rilievo in questo incontro il 2 su 3 di Sabrina Del Mastio.

forli-bologna_bassani

Nel secondo incontro partenza subito in salita per le bolognesi costrette a subire 4 punti nel primo attacco del Fiorini Forlì, il match si chiudeva praticamente qui, Sofia Bergamini, partente per le Blue Girls cresceva e non concedeva più nulla alle mazze forlivesi, ma non aveva il solito apporto dalle mazze amiche. Ilaria Cacciamani riusciva infatti a imbrigliare le mazze rosso-blu incapaci di adattarsi al suo ritmo, alla fine solo 4 le valide messe a segno dalle Blue Girls che non riuscivano ad impensierire la difesa romagnola attenta e precisa.
Si chiude così il girone d’andata per le Blue Girls con un record di 6 vittorie e 2 sconfitte che le vede al primo posto del girone B in attesa che sabato si concluda il girone, con il Des Caserta che in caso di vittoria potrebbe raggiungerle. Questo prima del via dei 3 doppi di turni di intergirone che vedrà le Blue Girls subito in trasferta sul campo della capolista del girone A il Sanotint Bollate.

(Foto di L. Bassani)

Articoli che ti potrebbero interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *